Circonomia, il primo festival dell’economia circolare

By
 In News, Riciclo
0.00



CirconomiaTre giorni di appuntamenti dedicati all’economia circolare e alla diffusione di buone pratiche imprenditoriali, amministrative, ma anche di vivere quotidiano, in linea con le politiche ambientali dell’Unione europea. Sono gli ingredienti principali di “Circonomia”, il primo festival dell’economia circolare e delle energie dei territori, in programma dal 20 al 22 maggio nelle Langhe piemontesi, ad Alba, Fossano e Novello (Cuneo).

La manifestazione, organizzata da Legambiente, Kyoto Club, Aica e Fondazione Symbola, si pone l’obiettivo di diffondere i principi dell’economia circolare, quel sistema finalizzato alla produzione di beni e servizi reintegrati negli ecosistemi, ovvero biodegradabili, oppure rivalorizzati attraverso il riutilizzo e il riciclo dei materiali di composizione. La partecipazione è aperta a imprese, amministrazioni ma anche comuni cittadini intenzionati a dare una risposta virtuosa ai problemi ambientali.

Amartya Sen

Amartya Sen

Circonomia avrà come ospite d’eccezione Amartya Sen, Premio Nobel per l’Economia (1998). Fra gli altri nomi in cartellone: il fondatore di Slow Food, Carlo Petrini; il patron di Eataly, Oscar Farinetti; il giornalista Gianni Mura e lo scrittore Gianrico Carofiglio. Nel corso delle tavole rotonde e dei convegni in programma nella tre giorni, si rifletterà sull’economia circolare in rapporto allo sviluppo locale, sugli interventi statali come il decreto Madia, nonché su eccellenze produttive del territorio, come il vino. Ci saranno inoltre momenti dedicati alla gastronomia, alla musica, all’arte di strada. L’ingresso agli eventi sarà gratuito fino ad esaurimento posti.

La scelta delle Langhe come sede del festival non è stata casuale. La zona vanta infatti significative esperienze di economia circolare, dalla chimica verde al modello agroalimentare a “chilometro zero”; e una spiccata capacità di coniugare qualità socio-ambientale e dinamismo economico. L’auspicio è che questi principi diventino sempre più una base comune su cui costruire meccanismi sostenibili, da Nord a Sud.

Recent Posts