Il riuso come arma contro i gas serra

By
 In News
5.00



Il mercato del riuso contribuisce a ridurre sensibilmente i gas serra. Lo dicono i risultati di uno studio condotto dal franchising Mercatino srl in collaborazione con il team di ricerca di Ecoinnovazione.

In particolare, 7 milioni di prodotti riusati movimentati hanno permesso – nel periodo compreso tra giugno 2016 e maggio 2017 – di ridurre di 45mila tonnellate i gas serra e di 30mila kg le emissioni di particolato. Senza considerare il risparmio in termini di energia, combustibili, minerali etc.

Ma gli effetti positivi del riuso non riguardano soltanto l’ambiente. La redistribuzione degli oggetti ha avuto una ricaduta economica stimata mediamente intorno ai 40 milioni di euro rimborsati ai venditori. Un ciclo virtuoso che, solo negli ultimi sei anni, ha permesso di recuperare 55.328.883 oggetti, ovvero l’equivalente di 11.402.561 metri cubi, paragonabili a 1.266 grattacieli di 15 piani e a 142.532 camion in grado di coprire una lunghezza di 2.280 km, praticamente la distanza tra Palermo e Bruxelles.

Alla luce degli incoraggianti risultati dell’indagine, Legambiente ha deciso di stipulare con alcuni Comuni d’Italia dei Protocolli d’intesa che riconoscono ai cittadini virtuosi una riduzione sulla Tari. Per il momento hanno aderito i Comuni di Trapani e di Erice, in Sicilia, e sono in via di adesione i Comuni di Torino e di Cava de’ Tirreni.

Le amministrazioni aderenti riceveranno i risultati generati dal software che stabilisce il risparmio ottenuto dal mancato conferimento in discarica di grandi volumi di oggetti da parte dei cittadini. Da lì si effettuerà la quantificazione in kg e in CO2 risparmiati. Un dato significativo, se si pensa che gli 11.402.561 metri cubi di oggetti venduti in sei anni da Mercatino srl equivalgono al volume totale di rifiuti urbani conferiti in discarica nel 2016 in Italia (Rapporto Ispra 2017). A partire dai risultati, a propria discrezione, ciascuna amministrazione applicherà la riduzione sulla Tari e/o altre forme di incentivazione personali e di interesse sociale.

La lotta al cambiamento climatico, dunque, potrà avere una valida alleata nella capacità dei cittadini di sposare la causa del riuso, con conseguenti vantaggi non solo in termini di sostenibilità ambientale ma anche di risparmio economico.

Recent Posts