Stampanti 3D: ecco come i ricambi si stampano a bordo!

By
 In Tecnologia
0.00



Maersk_portacontainer_porto_montagnaPer abbattere i costi della logistica interna, la compagnia marittima danese Maersk Line sta sperimentando la stampa 3D a bordo. L’obiettivo è quello di riprodurre alcuni ricambi in ABS direttamente sulla nave. Il processo di produzione di questi ricambi è molto semplice e non richiede specifiche competenze: il file per la stampa può essere inserito nella memoria del computer di bordo oppure può essere inviato alla nave dalla sede della compagnia, basta selezionarlo sulla stampante, premere un bottone e la produzione inizia. Questa soluzione potrebbe essere adottata da tutte le grandi navi portacontainer intercontinentali che navigano per settimane intere senza effettuare alcuno scalo. Fino ad ora se avviene un guasto o si rompe qualcosa, le soluzioni possibili sono due: possedere un ricambio in magazzino oppure attendere di attraccare in porto per sostituirlo.


La compagnia marittima danese Maersk Line per produrre, come abbiamo già detto, alcuni dei suoi componenti in ABS direttamente a bordo, sta utilizzando nello specifico una stampante Stratasys di modellazione a deposizione fusa uPrint SE 3D. Attraverso questo sistema è ovviamente impensabile riprodurre tutti i componenti meccanici delle grandi turbine che muovono queste navi enormi, ma per tante altre componenti non strutturali una stampante 3D potrebbe essere più che sufficiente. Non è soltanto la compagnia marittima danese Maersk Line che sta sperimentando questa nuova tecnica per produrre ricambi a bordo, anche la Marina militare statunitense lo sta facendo, testando questa tecnologia sulla portaerei USS Essex. Grazie all’utilizzo di stampanti 3D si potrà finalmente ridurre in modo significativo il costo della logistica di approvigionamento dei ricambi e lo spazio di stoccaggio sulla nave, oltre ovviamente a rendere le stesse parzialmente autonome nella gestione dei ricambi e a consentire interventi in tempo reale anche se il magazzino interno non ha un pezzo disponibile.

In questo video viene mostrata la stampa 3D di un componente navale

Recommended Posts