Riutilizzi delle bustine del the

By
 In News, Riciclo
5.00



Riciclo bustine theChe sia consumato caldo oppure freddo, il the è una bevanda che accompagna tutte le stagioni dell’anno. È quindi utile sapere che esistono molteplici possibili riutilizzi delle bustine del the. Ve ne suggeriamo qualcuno.

Come sappiamo, il the possiede numerose proprietà benefiche, ad esempio quello verde ha potere antiossidante, idrata la pelle e contrasta la ritenzione idrica. Ebbene, questi benefici non si esauriscono nella bevanda, ma possono essere sfruttati anche attraverso il riuso dei filtri. Ad esempio utilizzandoli per un trattamento di bellezza per il viso. Come? È semplice: basta stendere le bustine di the sulla parte del viso scelta e farle aderire perfettamente sulla pelle: effetto garantito! Contro l’acne è consigliato il the alla menta piperita, per le sue proprietà lenitive; mentre contro le punture di insetti più efficace è la camomilla, che ha potere calmante e allevia il gonfiore e il prurito.

Un’altra idea per riciclare le bustine del tè è quella di prepararvi un pediluvio rigenerante per contrastare il gonfiore ai piedi e alle gambe. Il più indicato in Riciclo bustine thequesto caso è il the nero. Quest’ultimo può essere usato anche per combattere un incubo ricorrente delle donne: i capelli bianchi. Basta unire al tè del rosmarino e della salvia (un cucchiaio di spezie per bustina) e lasciare in infusione per una notte. L’acqua scura ottenuta si potrà utilizzare per coprire i capelli bianchi in modo naturale, applicandola dopo lo shampoo senza risciacquare.

E ancora, le bustine di the (meglio se verde) sono efficaci anche contro le occhiaie. Per riciclarle in questo senso, immergetele in acqua ghiacciata o tenetele per
un po’ in frigorifero e poi posizionatele sugli occhi per qualche minuto: l’effetto sarà immediato! E ancora, potete riusare i filtri per un’
azione antirughe: essi infatti, rilasciando tannino, aiutano a rilassare gli occhi e la pelle.

I vantaggi del riciclo delle bustine non riguardano solo la cura della persona, ma anche quella della casa. Ad esempio, esse sono ottime alleate contro i cattivi odori: si possono posizionare sui ripiani del frigorifero, oppure strofinare sulle mani per i rimuovere gli odori fastidiosi della cucina, o ancora nelle scarpe. Inoltre, dopo averle lasciate essiccare, possono diventare dei profumatori naturali per gli armadi e le credenze. Ma sono anche utili strumenti per la rimozione delle macchie dai mobili: provate a strofinarle sulle superfici macchiate e ve ne accorgerete. Insomma, non conviene proprio buttarle via subito dopo aver preparato il the!

 

Recommended Posts