Radicetonda, il bistrot vegano e sostenibile

By
 In News
5.00



radicetondaMangiar sano, vegano ed ecologico. È la filosofia portata avanti da “Radicetonda”, un bistrot sostenibile nel cuore di Milano, con doppia sede in via Spallanzani 16 (zona Porta Venezia) e in piazza Buozzi 5 (zona Porta Romana). Quello di via Spallanzani, aperto nel 2012, è stato il primo ristorante vegano certificato biologico, ed è stato accolto da Banca Etica come prima srl cliente, grazie alla sua sostenibilità sociale e ambientale.

La vocazione alla sostenibilità è presente in ogni dettaglio, dalla scelta dei piatti fino a quella dell’arredamento. Il menù, oltre ad essere privo di proteine animali e derivati, è orientato ai principi della dieta mediterranea. Infatti, segue la stagionalità e la territorialità dei prodotti, rigorosamente biologici (con certificazione ICEA), quindi non solo coltivati naturalmente e senza prodotti chimici, ma anche privi di conservanti e coloranti sintetici. Anche per questo motivo il menù – che copre tutti i pasti, dalla prima colazione alla cena – cambia ogni giorno, proponendo piatti sempre nuovi, dalle zuppe alla pasta, dai burger vegani alle verdure, passando per brioches vegane e dolci senza zuccheri raffinati. Il tutto, bagnato da vino biologico e biodinamico senza solfiti aggiunti, birre e cocktails vegan, latte di soia, mandorla e avena etc.   

Ma l’attenzione all’ambiente non riguarda soltanto la selezione degli ingredienti.

Le pietanze, ad esempio, vengono cotte o riscaldate esclusivamente in forni elettrici a vapore combinato. Inoltre per servirsi si usano piatti, posate e bicchieriradicetonda-bistrot realizzati con bioplastiche biodegradabili al 100%, e lo stesso vale per il packaging take away (c’è pure il servizio a domicilio). Anche l’arredamento del locale è stato curato nel massimo rispetto dell’ambiente, con materiali – ove possibile – di riciclo e di recupero, senza usare colle e vernici inquinanti, e prediligendo tipologie di legno dalla maggiore riproducibilità sul pianeta. Inoltre la sede di piazza Buozzi fa parte di Four&Five District, un interessante progetto di riqualificazione della zona di Porta Romana, da quartiere popolare e industriale a sede di luoghi di aggregazione inusuali e locali innovativi.  

Radicetonda vuole dimostrare come la cucina vegana può salvaguardare l’ambiente senza sacrificare l’appetibilità, soprattutto se realizzata con materie prime fresche, provenienti da agricoltura biologica e biodinamica, preferibilmente a filiera corta.  

  

Recommended Posts