Panama, un intero villaggio nato dal riciclo

By
 In News, Riciclo
0.00



bottiglie plasticaNon solo un paradiso fiscale, a Panama sta nascendo il primo villaggio al mondo realizzato dal riciclo della plastica. Il materiale, recuperato da 20mila bottiglie in PET, servirà a costruire 120 abitazioni. Il villaggio sui generis sorgerà sull’isola di Colon, nell’arcipelago di Bocas del Toro, e il progetto si deve a Robert Bezeau, che ha così trovato un modo per proteggere l’ambiente e recuperare grosse quantità di materiali accumulati nelle locali discariche. Nell’isola, infatti, quello della gestione dei rifiuti è un problema piuttosto serio. Le 120 case avranno una struttura in acciaio e bottiglie di plastica, ricoperta da una miscela di calcestruzzo. Ogni abitazione sarà dotata di un impianto idrico e di uno per l’energia elettrica e verrà consegnata ai futuri inquilini con porte e finestre già installate.

I lavori si divideranno in tre fasi e, oltre alle case, il villaggio sarà dotato di un orto condiviso, di un parco e di varie aree verdi dove poter praticare yoga e altre attività all’aria aperta. La prima casa, costituita da due stanze, ha consentito il riciclo di ben 20mila bottiglie. Ma questo tipo di costruzione non comporta benefici solo in termini di tutela ambientale, ma anche di vivibilità. Grazie all’isolamento assicurato dalle bottiglie di plastica, infatti, la temperatura risulta più bassa e l’ambiente più fresco rispetto all’esterno. Secondo il fondatore del progetto, le case in plastica hanno anche ulteriori vantaggi, come i tempi più brevi di costruzione e il risparmio sui materiali rispetto alle case tradizionali.

Da Panama ci spostiamo in Uruguay dove, nel villaggio di Jaureguiberry, è stata costruita – a partire dal progetto Una Escuela Sustenable – un’eco-scuolavillaggio plastica realizzata dal riciclo di pneumatici e lattine, alimentata unicamente con energie rinnovabili ed energeticamente autosufficiente. Una struttura di 270 mq predisposta per accogliere fino a 100 bambini l’anno. Sul riciclo delle bottiglie di plastica e di vetro è fondato anche il progetto “Casas de Botellas” (Case di Bottiglia), consistente nella costruzione di abitazioni rivolte a persone con basso reddito in Bolivia, Messico, Argentina e Uruguay. Nel nostro paese, precisamente in Sicilia, con bottiglie di plastica unite a legno e canne di fiume, è stata costruita una serra ecosostenibile. Mentre in Cina 4 milioni di bottiglie di plastica sono diventate un mosaico, “The Starry Paradise”, ispirato a “La notte stellata” di Van Gogh e che vuole essere un’opera di sensibilizzazione sul tema dei rifiuti. Tutte buone pratiche che ci si augura possano diffondersi sempre più su larga scala.  

Recommended Posts