“Fa’ la cosa giusta”, la fiera del consumo critico

By
 In News, Riciclo
0.00



Un evento per diffondere buone pratiche legate all’alimentazione, all’ambiente e alle abitudini quotidiane. Si tratta di “Fa’ la cosa giusta”, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, in programma a Milano (Fieramilanocity) dal 18 al 20 marzo.

fa-la-cosa-giusta-2016Una manifestazione, quella organizzata dall’associazione “Terre di mezzo” giunta alla sua tredicesima edizione, che propone stand, laboratori, spettacoli, punti di ristoro e spazi verdi che ruotano intorno a nove sezioni tematiche e otto spazi speciali: alimentazione biologica, a km 0 o cruelty free; moda etica; turismo a piedi e in bicicletta; soluzioni per la casa e proposte per l’infanziaL’ambito food sarà rappresentato da aziende agricole e produttori “Km 0” in prima linea nella salvaguardia della biodiversità; da associazioni e istituzioni impegnate nell’educazione all’alimentazione e da consorzi di tutela dei prodotti tipici. Fra le novità dell’edizione 2016, ci sarà “Speziale”, uno spazio dove degustare speciali miscele di thé e avvicinarsi a sapori e aromi di culture lontane.

Nell’area dedicata alla casa, si potranno trovare espositori specializzati in arredo eco-compatibile, equo e solidale; sistemi per la raccolta e il riciclo dei rifiuti; bio-edilizia e bio-architettura; fonti rinnovabili e molto altro ancora. Previsti anche laboratori per apprendere la produzione fai da te di detersivi e detergenti per la pulizia della casa, della persona e degli amici a quattro zampe; e show-cooking e workshop orientati a uno stile alimentare sano e sostenibile. Da segnalare anche gli stand e gli eventi legati alla diffusione della mobilità sostenibile – dalla bicicletta al car sharing – e del turismo consapevole, cioè un’idea di viaggio che sia rispettosa dell’ambiente e dei diritti dei popoli e dei lavoratori. Numerosi anche gli appuntamenti e gli spazi dedicati ai bambini nel “Pianeta dei piccoli”, dove potranno divertirsi fra giochi ed esperimenti scientifici e tecnologici.

Tra gli eventi più interessanti della tre giorni c’è poi senz’altro quello della “Scuola delle buone pratiche”, con esperti che forniranno a esponenti MG_1506dell’amministrazione pubblica ma anche a comuni cittadini preziose dritte per migliorare la qualità di vita delle loro città. Tra i temi, il baratto amministrativo come occasione di scambio di servizi tra amministrazione e cittadini; e la food strategy come opportunità di rigenerazione del territorio attraverso la lotta agli sprechi e la riscoperta degli antichi sapori. Da non perdere anche la “Scuola del ritorno” ai luoghi abbandonati: in questo caso artigiani, imprenditori agricoli e uomini di cultura metteranno a disposizione della collettività saperi e pratiche concrete per poter assicurare una reale sostenibilità a chi sceglie di restare o di tornare a vivere in territori d’abbandono. Fra i temi trattati negli incontri in calendario, ci sarà poi quello dell’economia circolare, il modello economico fondato sulla riparazione e sulla rigenerazione, attraverso l’uso degli scarti come materie prime di nuovi processi di produzione.

“Fa’ la cosa giusta” è insomma un’occasione in più per capire che l’adozione di soluzioni etiche di consumo e di uno stile di vita sostenibile è oggi sempre più necessaria. Risponde infatti a una duplice esigenza della nostra epoca, quella di tutelare l’ambiente e allo stesso tempo di trovare opportunità di risparmio per assicurare una vita migliore a noi stessi e alle generazioni future.

 

Recent Posts