Da Salerno a Milano, il vintage che fa impazzire gli italiani

By
 In Moda, News, Vintage
0.00



coca cola vintageIl vocabolo vintage, entrato ormai nell’uso comune, indica tutto ciò che ha un’età di almeno venti anni, sia che si tratti di capi di abbigliamento o accessori. La vintage-mania è arrivata dagli States e si può dire che sia iniziata dopo il grande successo di film come “American Graffiti” e di serie televisive come “Happy days” che immergevano gli spettatori nell’affascinante atmosfera degli anni Cinquanta. Le musiche di quel periodo hanno vissuto una loro seconda giovinezza, ma è stato soprattutto l’abbigliamento dei protagonisti ad ammaliare il pubblico e il desiderio di indossare giubbotti in pelle, gonne a ruota e maglioni dalle fantasie nordiche ha contagiato un po’ tutti.
I mercatini dell’usato, un tempo guardati con diffidenza da noi italiani, sono divenuti i punti di riferimento per tutti coloro che erano alla ricerca di capi di abbigliamento vintage e indossare qualcosa di “vecchio” è divenuto un modo di vestire comune per molti.

scoglio vintage salerno

Il vintage oggi

Fino a dieci o quindici anni fa vestire vintage era anche un modo per dimostrare la propria eccentricità, ma ora non più. I capi degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta sono tornati prepotentemente di moda e chi ama il trendy non può fare a meno di annoverare nel suo guardaroba qualche indumento datato.
C’è chi rispolvera qualche abito che mamme o nonne avevano conservato come ricordo della loro gioventù e chi invece preferisce acquistare presso i mercatini dell’usato, dove il vintage impazza veramente. La vintage-mania è tale che si tengono spesso fiere ed venti dove sono proprio l’abbigliamento e gli accessori di un tempo i grandi protagonisti.

francesca-cacaceCrisi o moda? 

Questa nuova tendenza di rispolverare vecchi indumenti è stata in qualche modo influenzata dalla terribile crisi economica che stiamo vivendo o è solo frutto della voglia di glamour? Senz’altro la congiuntura di questi anni ha avuto una certa influenza, comprare l’usato è divenuto una necessità per molti, ma le tasche vuote o semivuote degli italiani non sono che uno dei motivi perché, quello che si è scoperto, è il grande fascino del passato. Il fatto è che si guardano con una certa invidia quei decenni caratterizzati da un grande entusiasmo, in cui si sono vissuti momenti irripetibili e che hanno segnato dei grandi cambiamenti: il boom, le prime contestazioni giovanili, i figli dei fiori, la rivoluzione beat. La società odierna ha perduto quell’intraprendenza e quegli entusiasmi di un tempo e vestire vintage è probabilmente anche un modo per ricordare e rivivere quegli anni.

Il successo imprenditoriale nel mondo vintage

vintage 55 milano storeLa vintage-mania ha fornito un input per i più intraprendenti e qualcuno è riuscito inventarsi un’attività che ruota proprio attorno al mondo dell’abbigliamento di un tempo. Sciglio Vintage, ad esempio, ha aperto ormai da da qualche anno a Salerno in via delle Botteghelle un frequentatissimo punto vendita dove pare di fare un tuffo nel passato, tra accessori in stile Barbarella, musica, sorrisi e giubbotti alla Fonzie.

Vintage 55, brand di abbigliamento, invece è nato proprio per produrre capi nuovi che riproducono gli stili e le tendenze di un tempo.

Recommended Posts