Acciaroli, pneumatici a fine vita diventano campi sportivi

By
 In News, Riciclo
0.00



campetti acciaroliUn campo da calcio a 7 e uno da tennis realizzati con gomma riciclata derivata da pneumatici a fine vita. Il virtuoso progetto è stato inaugurato domenica 24 aprile al Fit Village di Acciaroli grazie ad Ecopneus, società senza scopo di lucro che provvede alla raccolta, al trattamento e al recupero dei pneumatici fuori uso in Italia (qui qualche idea per il riutilizzo creativo). È stata quest’ultima a donare all’Amministrazione comunale i campi sportivi, realizzati con il supporto delle aziende Geos, MGM e RAF e dal trattamento di circa 165 tonnellate di pneumatici fuori uso, ovvero l’equivalente in peso di più di 18.000 pneumatici per autovettura.

L’inaugurazione dei campetti è avvenuta alla presenza del sindaco di Pollica Stefano Pisani; del presidente nazionale di Legambiente Rossella Muroni; del direttore generale di Ecopneus Giovanni Corbetta; e dei rappresentanti delle aziende coinvolte. La giornata dedicata all’ambiente è poi proseguita con la nuova apertura del Museo Vivo del Mare e del Museo Vivente della Dieta mediterranea di Pioppi.

Il campo da calcio a 7 è formato da un sottostrato antishock in gomma da riciclo, su cui è stata posata dell’erba sintetica con intaso in granulo di gomma nobilitatocampettiacciaroli
e sabbia. Queste superfici, oltre a rappresentare una soluzione sostenibile, sono in grado di garantire
prestazioni persino migliori rispetto ai campi in erba naturale, grazie a vantaggi quali la minore necessità di manutenzione (taglio dell’erba, irrigazione, concimazione, trattamenti fito-sanitari, ri-seminatura); la possibilità di giocare tutto il giorno e tutti i giorni; l’uniformità della superficie (assenza di avvallamenti, zolle sollevate, pozzanghere); e la resistenza alle differenti condizioni atmosferiche e stagionali (ad esempio grazie al drenaggio dell’acqua piovana).

Quanto al campo da tennis, è stato realizzato partendo da un materassino antishock in gomma riciclata colato in opera, in grado di donare elasticità alla superficie consentendo allo stesso tempo un ideale ritorno elastico all’atleta. Sullo strato è stato poi posato un manto in erba sintetica, capace di garantire una buona presa anche negli “scambi” più impegnativi. Nel 2015 solo in Campania la filiera Ecopneus ha permesso di raccogliere 22.887 tonnellate di pneumatici a fine vita, di cui 9.812 nella provincia di Napoli, 6.385 nel salernitano, 3.387 nel casertano, 1.842 nella provincia di Avellino e 1.461 in quella di Benevento. E anche nel 2016 stanno regolarmente proseguendo i prelievi presso gommisti, stazioni di servizio e autofficine, con oltre 5.000 tonnellate già raccolte nel primo trimestre. Dai pneumatici recuperati si ottiene principalmente gomma da riciclo, che viene riciclata per realizzare asfalti “modificati”, arredi urbani, isolanti acustici e, come nel caso di Acciaroli, superfici sportive.

 

Recent Posts